This handout from the Myanmar News Agency (MNA) taken and released on June 4, 2021 shows Myanmar armed forces chief Senior General Min Aung Hlaing (R) meeting with Brunei's Second Minister of Foreign Affairs Erywan Yusof (L) in Naypyidaw

NAYPYIDAW: il regime militare del generale Min Aung Hlaing ha ricevuto una delegazione ASEAN comprendente il segretario generale Dato Lim Jock Hoi ed il ministro degli affari esteri del Brunei. I media di Stato hanno utilizzato l’occasione per legittimare il governo militare, riportando che durante l’incontro si è parlato degli atti terroristici collegati al CRPH e il NUG (il governo democratico che si oppone alla dittatura). Secondo alcune indiscrezioni, durante il meeting la delegazione ASEAN ha proposto al generale una serie di candidati per il ruolo di inviato speciale ASEAN per il Myanmar. Questa figura, promessa ancora ad aprile, dovrebbe fungere da tramite tra il Myanmar e l’ASEAN. Ad oltre un mese dal vertice di Jakarta, nessuno dei 5 punti della risoluzione di fine aprile è stato implementato, e non c’è stata alcuna reazione dall’organizzazione asiatica. Non risultano inoltre contatti tra l’ASEAN ed il NUG. È difficile quindi credere che ci sia una volontà di sostenere la democrazia in Myanmar. È utile ricordare che l’ASEAN è composto da diversi regimi autoritari e democrazie incomplete.

Image
Image

Altre notizie del giorno:

In un’intervista con la TV cinese, il generale Min Aung Hlaing ammette che non si aspettava una reazione così forte al colpo di Stato.

È stato interrotto il servizio internet nazionale per un’ora, esattamente durante una conferenza Zoom tenuta dal NUG (governo democratico che si oppone al regime). L’obiettivo potrebbe essere quello di individuare membri del governo parallelo ancora nel Paese.

Loikaw (Karenni State): un passante in motorino è stato ucciso dall’esercito.

Patheingyi Township, (Mandalay): un poliziotto è stato ucciso da quattro giovani sconosciuti.

Continuano gli scontri nello stato Chin. Tre soldati del regime sono stati uccisi vicino al confine con Magwe.

Mindat: un poliziotto che aveva disertato per unirsi alle forze democratiche è stato ucciso dal Tatmadaw.


0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *