Interview: ‘Military Leaders Are Afraid of Letting Their Power Go’
L’ufficiale Hein Thaw Oo

Intervista originale di RFA Radio Free Asia, https://www.rfa.org/english/news/myanmar/hein-thaw-oo-04202021170420.html . Tradotta in italiano e pubblicata con l’autorizzazione di RFA.

Intervista di Maung Soe for RFA’s Myanmar Service. Tradotta in inglese da Ye Kaung Myint Maung e Roseanne Gerin.

Il maggiore Hein Thaw Oo della 99 LID (divisione di fanteria leggera) dell’esercito del Myanmar è recentemente uscito dalla sua base militare a Meiktila, nella regione di Mandalay, per unirsi ai manifestanti anti-giunta nello stato dello Shan nord-orientale. È il disertore militare noto di grado più alto che ha lasciato l’esercito nel mezzo di sanguinose repressioni sui manifestanti e altri civili all’indomani del colpo di stato militare del 1 ° febbraio che ha rovesciato il governo democratico del leader del paese Aung San Suu Kyi.

La divisione di Hein Thaw Oo è nota per il suo coinvolgimento, insieme alla 33a divisione di fanteria leggera, nella brutale repressione condotta dai militari contro i musulmani Rohingya nel nord dello stato di Rakhine nel 2017, che ha causato migliaia di morti e ha cacciato altri 745.000 dal paese in Bangladesh. Dice che diversi ufficiali militari e soldati della sua squadra vogliono unirsi alle proteste e al CDM (movimento di disobbedienza civile) contro il regime militare. Ma non possono disertare perché vengono stati offerti incentivi finanziari e altre opportunità economiche – sia legali che illegali – per rimanere fedeli all’esercito, e anche perché le loro famiglie sono strettamente controllate da alti ufficiali.

In un’intervista telefonica esclusiva con Washington, il reporter Khin Maung Soe del Myanmar Service di RFA, con sede a Washington, Hein Thaw Oo discute perché ha lasciato i militari e cosa devono fare i manifestanti e il governo eletto per rimuovere la giunta. La sessione di domande e risposte è stata modificata per maggiore chiarezza e lunghezza.

RFA: Perché hai deciso di lasciare il tuo posto militare senza permesso?

Hein Thaw Oo: I nuovi ufficiali nominati di recente sono piuttosto corrotti. Opprimono il personale sotto di loro, non importa quanto siano disciplinati. Se sei disciplinato, non sarai mai promosso di sicuro. Quando diventi un maggiore nell’esercito, sei stato lì abbastanza a lungo e li conosci abbastanza bene. Usano tutti i tipi di tattiche per assicurarsi che tali ufficiali non si arrendano. Quando arrivi a un livello di alto rango, sono piuttosto preoccupati che tu possa tradirli, quindi ti offrono tutti i tipi di opportunità, anche se i soldati di basso rango stanno morendo di fame e sopravvivono a malapena. In quali altri paesi i soldati sono costretti a mangiare la corteccia di un albero di banane? Prendono provvedimenti contro ufficiali militari di basso rango per aver accettato tangenti da 200.000 o 300.000 kyat ($ 140-210). Ma chiudono gli occhi sugli ufficiali di alto rango che prendono 300 milioni di kyat (203.400 dollari statunitensi) o fino a un miliardo di kyat (678.000 dollari statunitensi). I militari garantiscono che un ufficiale possa dimettersi dopo 10 anni di servizio, ma in realtà non permettono a nessuno che voglia dimettersi di andarsene. La loro scusa è che un ufficiale è tenuto a possedere una casa per dimettersi. Non è pratico perché chi è in servizio in prima linea non può permettersi di comprare una casa con lo stipendio. Tutti gli ufficiali ricorrono alla corruzione e accettano tangenti mentre continuano il loro servizio. Ho deciso che non potevo più continuare così, così me ne sono andato.

RFA: Cosa ne pensi del colpo di stato militare?

Hein Thaw Oo: Loro [i militari] hanno sempre complotti per colpi di stato. Non sono una novità. I leader militari hanno paura di lasciare andare il loro potere.

RFA: Era a conoscenza del loro piano per il recente colpo di stato militare?

Hein Thaw Oo: Sì, lo ero.

RFA: Da quando ha saputo del piano?

Hein Thaw Oo: L’ho percepito già nel 2015 prima che trasferissero il potere all’NLD. Negli ultimi due anni gli indizi si sono fatti più forti.

RFA: Che tipo di informazioni?

Hein Thaw Oo: Prima delle elezioni (8 novembre 2020), i comandanti della divisione di comando speciale del ministero della Difesa, che sono del grado di tenente generale, hanno visitato le divisioni di comando militare in tutto il paese. Hanno tenuto conferenze ai soldati sul consolidamento dell’unità intra-militare. È un argomento di cui hanno parlato spesso prima. Hanno chiesto loro di assicurarsi che nessuna delle unità militari si staccasse, indipendentemente dalla pressione degli elementi esterni. Mentre riflettevo su alcuni dei discorsi che avevano tenuto prima delle elezioni, sapevo che stava arrivando un colpo di stato militare.

RFA: Cosa è necessario perché la Rivoluzione di Primavera, come viene chiamato il movimento di protesta a livello nazionale, abbia successo?

Hein Thaw Oo: Deve esserci unità tra i gruppi armati etnici. C’è unità tra le persone nelle loro menti, ma non può essere implementata sul campo. Questo perché ci sono informatori e spie tra la gente. L’unità del popolo deve essere formalizzata. C’è un motto comune tra le forze armate del mondo che un soldato deve conoscere del suo nemico e di se stesso. Se combatti una battaglia senza la conoscenza di questi due, perderai. Se il movimento di disobbedienza civile continua, potrebbe esserci meno bisogno di aiuti esterni. Ma se fallisce, ci sarà un maggiore bisogno di aiuti esterni. Se hai intenzione di fare qualcosa, devi avere dei piani, tenendo a mente le tue potenziali perdite e guadagni. Altrimenti, sempre più vite andranno perse. Devi avere un buon leader e seguire la sua guida. In una guerra, chi sopravvive alla battaglia, scriverà la storia.

RFA: Come valuta la forza dell’esercito birmano?

Hein Thaw Oo: Tra i soldati di fanteria, alcuni stanno combattendo in prima linea, mentre altri no. Ci sono molti soldati che non hanno familiarità con la battaglia. Magari sono in grado di sparare, ma non di colpire il bersaglio. Al massimo, ci sono solo circa 200.000 soldati che possono sparare abilmente con una pistola. Ma, alla fine, il fattore decisivo per vincere una battaglia non sono le pistole. È l’artiglieria pesante e le operazioni dietro di loro.

RFA: Se il piano per stabilire un esercito federale va avanti, quali sono le possibilità che i soldati del Myanmar disertino e si uniscano alla nuova forza?

Hein Thaw Oo: Se è così, dipende da quanta garanzia hanno per la sicurezza per se stessi e per le loro famiglie. La maggior parte dei soldati vuole schierarsi dalla parte dell’organizzazione giusta. Gli viene impedito di farlo dalla paura. Sono anche ostacolati da convinzioni profondamente radicate. Si preoccupano anche per le loro famiglie. Hanno paura che le loro famiglie possano essere punite per le loro azioni. Ad alcuni vengono dati ricchezze, possedimenti e posizioni in cui restare. Se i piani per un esercito federale avranno successo e l’organizzazione avrà successo, cancellerà le loro paure e loro si uniranno in massa. Se la resistenza riuscisse a stabilire un territorio libero o una base in una città, allora vedremo divisioni all’interno dei militari.

RFA: Ci sono altri ufficiali e soldati nell’esercito che stanno pensando di partire senza permesso?

Hein Thaw Oo: Sì, ci sono, e stanno pensando alla strada da intraprendere.

RFA: Lavorerai con il NUG (governo di unità nazionale) appena formato?

Hein Thaw Oo: Dipende da cosa succederà. Se hanno bisogno di me, allora sono disposto ad aiutarli.

Segnalato da Khin Maung Soe per il servizio Myanmar di RFA. Tradotto da Ye Kaung Myint Maung. Scritto in inglese da Roseanne Gerin.


0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *