Image

Il popolo birmano ha ripreso possesso delle strade. E l’esercito ha ripreso a fare l’unica cosa che sa fare: reprimere con violenza. AAPP Burma aggiorna a 320 il totale delle vittime dal 1 febbraio. 9 oggi più una ventina conteggiata oggi, ma relativa a giorni passati.

Tra le vittime, almeno 4 a Taunggyi, mentre a Myitkyina e a Phyu, sono morti due ragazzi giovanissimi al secondo anno di università. A Launglone l’esercito ha dato fuoco ad una casa, uccidendo un ragazzo di 13 anni e ferendo gravemente il resto delle persone presenti.

Image
Image

Diversi anche gli arresti, compresi quelli di lavoratori del settore bancario e dei supermercati, che hanno di fatto paralizzato il Paese.

Image

Arriva la notizia da US e UK, di sanzioni imposte contro il MEHL e il MEC (due conglomerati in mano ai soldati). Ancora non è stato incluso il MOGE, entità che si occupa della produzione energetica del Paese (Petrolio)

Image
Image

0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *