Monywa oggi, nonostante nei giorni scorsi siano state uccise 9 persone
Image
Bagan
Image
Kyunhla, in Sagaing

Continuano le proteste e la dura repressione da parte dell’esercito in tutto il Paese. In queste ore diverse le segnalazioni di arresti “notturni” di manifestanti, membri del CDM e membri del partito NLD.

Si tratta di vero e proprio terrorismo, e un’intera nazione ne è vittima quotidianamente.

Sono quasi 1500 gli arresti in un mese, molti dei quali impossibilitati a contattare i familiari.

Sul fronte politico l’RCSS (Restoration Council of Shan State), organizzazione pro federalista dello stato Shan che controlla la milizia SSAS ha chiesto un incontro con Dr. Sasa del CRPH. Questo segue quello di ieri con KNU e si tratta di una svolta politica potenzialmente epocale per il Myanmar. Il Tatmadaw in questo mese ha “corteggiato” i partiti delle minoranze etniche invitandoli ad unirsi al governo golpista con risultati misti. Dovesse il CRPH riuscire nell’intento di unire le minoranze etniche non solo contro il golpe del Tatmadaw, ma anche negli intenti politici futuri, si aprirebbe uno scenario di vero cambiamento.

Dr. Sasa appare alla CNN e racconta la notte del golpe e come sia riuscito a scappare dalla capitale Naypyidaw travestendosi da tassista.

Mentre il governo militare chiede all’India il rimpatrio dei soldati disertori che hanno attraversato il confine, altri poliziotti si uniscono al CDM. 157 in Kayah state oggi marciano in protesta rischiando la vita oltre che il lavoro.

Sarà interessante vedere se il governo indiano accontenterà le richieste del Tatmadaw.

Image
Funerale di una vittima, con il saluto delle tre dita
Image
Image
I soldati distruggono il memoriale dove viene ricordato Nyi Nyi Aung Htet Naing, giovane ucciso pochi giorni fa
Image
I soldati hanno riesumato la salma di Ma Kyal Sin (Angel), la ragazza uccisa recentemente. La salma è stata riesumata senza il consenso della famiglia, per motivi sconosciuti
Ari Ben Menashe

Il Tatmadaw incarica l’ex spia militare israeliana Ari Ben-Menashe e la sua agenzia di consulenza Dickens & Madson Canada per migliorare le relazioni politiche con gli stati occidentali. La sua agenzia ha lavorato anche per il generale sudanese Mohamed Hamdan Dagalo. Ottime referenze.

Image
Hein Htet Aung, attaccante birmano che gioca nel campionato malese, saluta con le tre dita dopo un goal

0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *