1/02/21 alle ore 3.00 del mattino. Sicuramente non è un caso che la somma dei numeri compongono questo momento storico, sia 9, un numero considerato fortunato in Myanmar. Fu il numero fortunato del generale Ne Win, dittatore del Myanmar dal 1962 al 1988. Proprio a causa della sua superstizione, nel 1987, decise di sostituire le banconote da 50 e 100 kyats con banconote da 45 e 90 kyats (multipli di 9).

La superstizione è un elemento importante nella cultura asiatica. Ogni evento importante della vita, come un matrimonio, piuttosto che una celebrazione, viene deciso consultando un astrologo. Per i generali è una vera e propria ossessione. Quando nel 2005 Than Shwe decise di far costruire Naypyidaw in mezzo al nulla per trasferirvi la capitale, in molti pensarono che la decisione fosse nata da un astrologo che predisse la fine del regime se la capitale non fosse stata spostata. La decisione fu in effetti talmente poco logica che ancora oggi la maggior parte delle ambasciate si trova ancora nella vecchia capitale Yangon.

Una strada di Naypyidaw, capitale praticamente deserta

Anche l’opposizione democratica ha le sue superstizioni. Il giorno di manifestazione e di proteste più grande di questo 2021 si è tenuto in una data particole, il 22/02/2021 (giorno dei cinque “2”). Così come la rivoluzione del 1888 ebbe inizio ufficialmente l’8/8/1888.

Non solo numeri. Il rito della protesta “rumorosa”, portata avanti in queste settimane in tutto il Paese, inizia ogni sera alle 8. Si dice che il rumore delle pentole possa spaventare gli spiriti malvagi (i generali e soldati) e farli scappare.

Nella cultura birmana, un uomo dovrebbe evitare di entrare a contatto con biancheria femminile sporca o con il sangue mestruale per non perdere la propria “forza”…

Che voi ci crediate o meno, non importa. Ciò che importa è che il generale ci creda. Ogni sera alle 8, se vi capita una pentola a portata di mano, per favore, unitevi a noi!


0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *